Regione Veneto

Emergenza COVID-19 - Buoni alimentari

Pubblicata il 01/04/2020

data ultimo aggiornamento: 21 apr. 2020

A seguito dell'emanazione dell'ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29 marzo 2020 con la quale, in relazione alla situazione economica determinatasi per effetto delle conseguenze dell'emergenza COVID-19, sono state ripartite somme per complessivi € 400.000.000,00 in favore dei comuni italiani da contabilizzare a titolo di misure urgenti di solidarietà alimentare, il Comune di Gallio, ha approvato i criteri per l'erogazione dei buoni alimentari, di seguito riassunti:
 
1) reddito percepito, a qualunque titolo, compresi benefici economici pubblici ed altre forme di assistenza nei mesi di aprile e/o maggio inferiore ad € 800,00 (mensili) o, se superiore, alla cifra ottenuta moltiplicando € 200,00 per ogni componente del nucleo familiare. Nell’ipotesi in cui il soggetto risieda in abitazione in locazione il limite soglia viene aumentato di ulteriori 400,00 €.
Si considera quale reddito percepito esclusivamente quello già erogato alla data di presentazione della domanda.
 
2) disponibilità sui conti correnti o altri depositi di facile ed immediato smobilizzo (per tutti gli appartenenti al nucleo familiare, al 31/03/2020),  inferiore alla cifra di € 5.000,00;
 
Ogni eventuale modifica della situazione che fa venir meno il diritto all’assegnazione dovrà essere immediatamente comunicata ai servizi sociali al fine di far cessare l’erogazione nelle settimane successive.
 
Ciascun nucleo risulterà assegnatario di un buono alimentare pari ad € 25,00 per componente per nucleo familiare per ogni settimana, con il riconoscimento di un ulteriore bonus di € 10,00 per settimana per ogni minore di anni 14.
 
 
ASSEGNAZIONE
 
A seguito della presentazione delle domande il Responsabile dei Servizi sociali predisporrà un elenco dei soggetti ammessi. Ai soggetti non ammessi per mancanza dei requisiti sarà fatta specifica comunicazione.
L’assegnazione dei buoni alimentari avverrà con cadenza settimanale e sarà effettuata direttamente dal personale comunale/protezione civile al domicilio dichiarato nella domanda. L’elenco dei beneficiari rimane comunque aperto, in modo che eventuali successivi richiedenti possano essere ammessi al beneficio anche successivamente nel corso dell’emergenza.
 
In via prioritaria vengono, comunque, soddisfatte integralmente le domande di chi non percepisce alcun reddito o beneficio economico.
 
Coloro che, invece, dovessero risultare già assegnatari di una provvidenza economica inferiore al limite soglia, avranno una riduzione proporzionale al beneficio di cui già fruiscono, se vi è capienza. È fatta salva la possibilità da parte dei Servizi Sociali di derogare motivatamente alla suddetta disciplina e stabilire una diversa modalità di quantificazione del beneficio, qualora esigenze di carattere straordinario lo dovessero richiedere.
 
 
BONUS ALIMENTARE
 
Saranno erogati Buoni Spesa indivisibili con tagli di € 10,00 (dieci/00), 25,00 (venticinque/00) ed € 50,00 (cinquanta/00) ognuno.
Qualora se ne ravvisi la necessità, la misura potrà essere riparametrata in base alle risorse disponibili dell’Ente.
I Servizi sociali potranno erogare buoni spesa, anche in deroga all'Avviso, valutando di volta in volta le esigenze e l'effettivo stato di bisogno.
 
 
UTILIZZO DEL BUONO ALIMENTARE

A titolo esemplificativo e non esaustivo si considerano beni di prima necessità e/o alimentari:
 
- Pasta
- Riso
- Latte
- Formaggio e latticini
- Farina
- Olio di oliva e di semi ordinari (arachide, mais e simili) 
- Frutta e verdura
- Prodotti in scatola (quali legumi, tonno, carne, mais, ecc.)
- Passata e polpa di pomodoro
- Zucchero
- Sale, pepe, principali essenze aromatiche
- Carne e pesce
- Prodotti alimentari e per l’igiene per l’infanzia (omogeneizzati, biscotti, latte, pannolini, ecc.)
- Pane e cereali;
- Uova
- Confetture;
- Miele;
- Cioccolato e dolciumi
- Caffè, tè e cacao
- Acque minerali;
- Bevande analcoliche,
- Succhi di frutta
- Detersivi per piatti e per lavatrice
- Prodotti di base per l'igiene della persona
- Prodotti di base per la pulizia e la disinfezione della casa
- Carta igienica - Carta cucina
- Farmaci indispensabili.
 
I Buoni danno diritto all’utilizzo negli esercizi convenzionati di seguito elencati:
 
  1. ALIMENATARI BAU’ CINZIA, VIA COL FUSTE, 2 STOCCAREDDO
  2. ALIMENTARI  “CIORI”, VIA BERTIGO 46
  3. ALIMENTARI SCHIVO CARLO, PIAZZA ITALIA 29
  4. “EL CASOLIN DE GALLIO” DI RIGONI ELENA, VIA E. TURBA
  5. FARMACIA DI GALLIO, VIA M. PRESTINARI 34
  6. FIORERIA TURA DI PESAVENTO ALESSANDRA, VIA J. SCAIARO 1
  7. FRUTTA E VERDURA DA PATRIK E MANUELA, VIA M. PRESTINARI 42
  8. LA BOTTEGA DI BAU’ SARA, P.ZZA SAN GIOVANNI BATTISTA 5  STOCCAREDDO
  9. MACELLERIA I° Q FINCO DOMENICO, PIAZZA ITALIA 14
  10. MARKET GALLIO SRL, VIA M. PRESTINARI 32
  11. PANIFICIO PLEBS DI PLEBS SANDRO, VIA XI FEBBRAIO 3
  12. PANIFICIO TOPATIGH S.N.C., VIA M. PRESTINARI 8
 
MODALITA’ DI RICHIESTA
 
Gli interessati dovranno presentare domanda preferibilmente a mezzo posta elettronica all’indirizzo: servizisociali@comune.gallio.vi.it utilizzando il modulo di richiesta qui disponibile.
Per coloro che non sono in possesso di una casella di posta elettronica è possibile chiamare l’Ufficio Servizi Sociali al n. 0424/447927 (dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00) per avere un appuntamento presso la sede comunale.
 
 
DOCUMENTAZIONE DA CONSEGNARE
 
Autodichiarazione ai sensi del DPR 445/2000 comprovante la circostanza che il nucleo è percettore di un reddito (nei mesi di marzo ed aprile), a qualunque titolo, inferiore ad € 800 o se superiore ad € 200,00 per componente nucleo familiare e dell’esistenza di eventuali depositi bancari con l’indicazione della cifra in deposito al 29/02/2020.
Il modello per l'autodichiarazione è disponibile in fondo alla presente pagina.
 
 
TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
 
Le domande dovranno pervenire secondo le modalità sopra indicate a partire dal 22.04.2020 e fino al 30.04.2020. Nei limiti di capienza delle risorse, le domande potranno essere presentate anche nei giorni successivi alla scadenza ed, in caso di incapienza, a parità di condizioni, il bonus potrà essere assegnato dando priorità a chi non è stato assegnatario nelle settimane precedenti.
 
 
CONTROLLI
 
Saranno effettuati gli opportuni controlli successivi, in ordine alla veridicità delle attestazioni riportate nell’autodichiarazione pervenuta a mezzo e-mail.
 
 
TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
 
Tutti i dati di cui verrà in possesso l’Amministrazione comunale saranno trattati nel rispetto del Codice Privacy D.Lgs. 196/2003 e del Regolamento UE 2016/679.
Informativa art. 13 e 14 GDPR (Reg. UE 679/2016).
 
 
INFORMAZIONI
 
Per ogni ulteriore informazione, gli interessati potranno contattare gli Uffici comunali dal lunedì al venerdì esclusivamente dalle ore 09.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00 al numero 0424.447927.

Allegati

Nome Dimensione
Allegato Avviso assegnazione bonus alimentare.pdf 571.13 KB
Allegato Modello istanza concessione bonus alimentare.docx 67.67 KB
Allegato Modello istanza concessione bonus alimentare.pdf 370.17 KB
torna all'inizio del contenuto